Il Nero di Troia è un importante vino tipico delle terre del Gargano, prodotto dalle uve di Troia, antico e nobile vitigno autoctono pugliese. Il nome deriva dai vitigni insediati nelle zone limitrofe alla omonima ed antica cittadina pugliese, nel foggiano.
Questo vino, anticamente usato per “tagliare” altri vini, in un recente passato è stato rivalutato, tant’è che dal 2011, il Nero di Troia può sfoggiare la propia etichetta DOC. Oggi, il Nero di Troia è un vino emergente nel panorama, ma già molto apprezzato; sommelier nazionali e non, hanno potuto assaporarlo e raccontarlo con note decisamente entusiastiche, eleggendolo come uno tra i vini più importanti della Puglia.

Note di degustazione e caratteristiche

Alla vista il vino Nero di Troia si presenta di un rosso intenso, rubino, brillante.
All’olfatto ricorda appieno i profumi delle sue terre: sprigiona un profumo dalle note altamente fruttate, di confettura di frutta e di bacche selvatiche e agrumi.
Al palato si presenta morbido, rotondo, con note eleganti. La consistenza è buona ma non pesante, si denota il carattere forte delle sue uve, tanniche, ma ciò non disturba il palato.

Abbinamento Nero di Troia cibo

Il vino Nero di Troia è ottimo abbinamento con un primo piatto importante, o con della saporita carne alla griglia e formaggi stagionati.