Verdicchio: aromi e abbinamenti

Il Verdicchio è un vino bianco ottenuto dalla lavorazione dell'omonimo vitigno; è uno dei vini italiani più apprezzati, e grazie alla suo versatilità lo possiamo trovare nelle versione secca, spumante e anche passito.
Questo vino deve il suo nome alla colorazione degli acini d'uva per la sua produzione, i quali rimangono di un colore tendente al verde nonostante la maturazione.
I vitigni che lo producono non sono affatto numerosi, è possibile trovarli infatti esclusivamente nelle colline della provincia di Ancona e Macerata: questo lo rende un vino ricercato e assolutamente e particolare, che affascina da sempre il palato dei veri intenditori.

Caratteristiche e note di degustazione

Il Verdicchio è un vino di colore giallo paglierino acceso, con riflessi verdastri molto caratteristici.
Rispetto alla maggior parte dei vini bianchi vanta una corposità elevata che si può notare sin dal primo assaggio.
Al naso si caratterizza per un aroma fruttato e una nota floreale molto presente.
Al palato si contraddistingue per un lieve retrogusto amaro; pur rimanendo leggero e in secondo piano rispetto alla freschezza e alla corposità del vino, riesce ad emergere e a bilanciare tutti i sapori presenti nel calice.

Abbinamenti Verdicchio cibo

Il Verdicchio è perfetto per accompagnare piatti a base di pesce e primi piatti classici quali spaghetti allo scoglio e risotto ai frutti di mare, ma si sposa benissimo anche con zuppe a base di pesce e secondi leggeri.
Da provare almeno una volta l'abbinamento con sushi e sashimi: la freschezza del vino riuscirà a risaltare i sapori del riso e del pesce crudo in una maniera gradevole ed inaspettata.
Molto interessante anche l'abbinamento con la carne bianca.