Marche

Rosso Conero

Il Vino Rosso Conero viene riconosciuto come prodotto DOC nel 1967, e successivamente nel 2004 viene riconosciuto anche il Rosso Conero Riserva con denominazione DOCG. 
Questo vino nasce da uve che vengono coltivate sulla parte dorsale del Monte Conero, direttamente affacciato sul Mar Adriatico; la zona di produzione è ovviamente Conero, i comuni di Offagna, Sirolo, Numana, Ancona, Camerano, Osiamo, tutti situati ad Ancona. Il nome del Monte deriverebbe dal greco Kòmaros, cioè Corbezzolo. 

Molti accenni storici rimandano a questo vino: i monasteri dei monaci Benedettini contengono documenti che ne parlano, come di un "nettare" e accennano ad un "particolare sistema" di produzione del vino, il medico di Papa Sisto V ne parla in un'opera del 1596, e addirittura Giacomo Leopardi in alcuni suoi scritti vi rimanda.

Caratteristiche del vino

Il vini Rosso Conero viene ottenuto utilizzando il vitigno di Montepulciano, in percentuale non minore dell'85%, e con il vitigno Sangioveseper il restante 15%.
Il vitigno del Montepulciano utilizzato è una varietà autoctona delle Marche, ed è chiamato anche Cordisco; il grappolo è di media dimensione, con acini sferici e lunghi, buccia nero-violacea e pruriginosa, foglia di un verde molto intenso. La pianta germoglia tardivamente, l'uva matura negli ultimi dieci giorni di settembre. 

Aromi e note di degustazione

Il Rosso Conero si presenta con un colore rosso rubino intenso, con sfumature violacee; il profumo richiama la ciliegia, prugna, fruitti di bosco, con un finale addirittura speziato. 
Il sapore è fruttato,con molte sfumature fra le quali è percepibile, in un netto retrogusto, la nota della ciliegia, mora, frutti di bosco, liquirizia e tabacco. 
I tannini sono presenti, e il finale propone note di amarena, fico, pepe nero. 
Nelle varie, eterogenee sfumature che sono percepibili un ruolo fondamentale hanno il tipo di terreno che vede crescere le viti. 

Abbinamenti Rosso Conero cibo

Il Rosso Conero è adatto per abbinamenti con pietanze di carne, come arrosti e selvaggina.