Spumante

Prosecco Valdobbiadene DOCG

Il Prosecco Valdobbiadene DOCG si annovera tra le principali produzioni enologiche dell'Italia settentrionale: in effetti, quello di Conegliano-Valdobbiadene è il distretto più famoso per la realizzazione di spumanti in tutto il territorio nazionale. Uno dei vitigni maggiormente impiegati è la Glera, autoctono della zona e ritenuto necessario per garantire la qualità del risultato finale. Altre uve adoperate sono quelle Verdisio, Perera e Bianchetta.

Note di degustazione e caratteristiche

Leggero e delicato, il Prosecco Valdobbiadene DOCG è un vino di facile bevibilità, caratterizzato da un colore giallo paglierino e da un perlage fine ma persistente. 
Nel bouquet spicca un evidente aroma floreale, di glicine, acacia e rosa, insieme a note di frutti a polpa bianca come la mela, la pera e la pesca. 
Il profumo dello spumante è impreziosito da un leggero sentore agrumato, di cedro e limone. Il gusto è fresco, vivace, con dolcezza e acidità adeguatamente bilanciate. 
A seconda della versione cambia lievemente il sapore, più erbaceo nell'Extra Dry, più secco e acidulo nel Brut.

Abbinamenti Prosecco Valdobbiadene cibo

Il Prosecco Valdobbiadene DOCG, da servire a una temperatura di circa 8/10°, è un vino molto versatile ed è in grado di abbinare in maniera magistrale numerosi piatti. Il prodotto in oggetto è particolarmente indicato per l'abbinamento con aperitivi, insieme a snack e stuzzichini salati di vario tipo. 
Tale vino, in aggiunta, è ottimo con molti primi, come la pasta fatta in casa e i risotti ai frutti di mare. 
Il Prosecco si abbina con successo ai secondi a base di pesce, al radicchio, alle vellutate di verdura e alle insalate. 
Secondo molti esperti, questo spumante è perfetto per l'abbinamento con gli ortaggi verdi, come gli spinaci e le zucchine, nonché con i formaggi cremosi, di mucca o di capra.