bacche di bacco sfondo

Pinot Nero

Il Pinot Nero, o Pinot Noir, è uno dei rossi più eleganti della Borgogna, terra d'origine del prodotto. Questo vino di notevole personalità è noto in Italia almeno sin dalla metà dell'Ottocento, epoca in cui si riconosce la presenza dell'omonimo vitigno in Alto Adige: le uve in oggetto sono considerate tra le più nobili del panorama enologico mondiale.

Note di degustazione e caratteristiche

Dotato di un corpo morbido e vellutato, il Pinot Nero non possiede quel colore scuro che contraddistingue diversi rossi. La tonalità del prodotto è infatti piuttosto chiara, a causa della buccia sottile degli acini utilizzati come materia prima. Le sfumature di tale vino, quindi, spaziano dal rosso rubino al rosso aranciato intenso. 
Nel bouquet complessivo dominano aromi vegetali e speziati, nonché note di frutti rossi quali la ciliegia, l'amarena e il lampone; il gusto si caratterizza per un'acidità piuttosto spiccata, che varia tuttavia a seconda della durata del processo di maturazione e affinamento.

Abbinamento cibo Pinot Nero 

Il Pinot Nero è un vino complesso, profondo e al tempo stesso armonioso, abbinabile a numerosi e variegati piatti. 
Tra i primi che meglio si abbinano a questo rosso vi sono le tagliatelle con i funghi, quelle con il tartufo e, in generale, tutte le pietanze tipiche dei luoghi montuosi. 
Il prodotto è ottimo in abbinamento con il ragù e con i risotti, persino con quelli di mare se l'annata è giovane. 
Come si evince da questa panoramica, il Pinot Nero è molto versatile: rappresenta una scelta eccellente per abbinare formaggi stagionati, antipasti di salumi,  vivande agrodolci. 
Molti apprezzano il rosso in questione anche con lo street food e con diversi tipi di panino.