Moscato Giallo: aromi e abbinamenti

Il Moscato Giallo, noto anche come Moscato Sirio, è un tipo di moscato (nome derivante da "muscum", muschio, un aroma comune a tutte le uve appartenenti a questa famiglia), è un vitigno di origini Siriane importato dai mercanti Veneziani dalla Grecia, il che giustifica la sua diffusione nelle regioni del nord-est d’Italia. Questo tipo di uva, meno diffuso in Italia del Moscato bianco, è usato per la vinificazione sia come spumante dolce oppure vino passito. Il Moscato Giallo è un’uva che raggiunge la sua maturazione all’inizio o nella prima alla metà della stagione della vendemmia.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

Tra tutti i vini che sono prodotti con l’uva della famiglia dei Moscato cui appartiene, il moscato giallo ha colori, aromi e gusto molto distintivi e ben delineati e che lo rendono unico.
Il moscato Giallo è un vino dal colore giallo paglierino chiaro e dorato. Il suo profumo è delicato con delicati profumi di noce moscata ed essenza di pompelmo e di cedro. Il gusto del Moscato giallo in bocca è aromatico, fragrante e fresco intenso con una leggera sapidità e dall’aroma persistente.

Abbinamenti Moscato Giallo cibo

Per il suo gusto e aroma, questo vino si può abbinare a diversi tipi di ricette di dolci e di pasticceria. Oltre ai tipici prodotti della zona di produzione, che ha una grande tradizione culinaria, come strudel e zelten che ne esaltano il suo sapore, il Moscato Giallo è il vino perfetto in abbinamento con la pasticceria secca, come cantucci o biscotti alle mandorle oppure con dolci di frutta rossa e crostate di frutta fresca. Questo è un vino che si abbina anche molto bene con formaggi a pasta dura, come l’Asiago, lo Spressa del Giudicare e uno dei tanti formaggi che sono sia tipici della zona di produzione del vino o provenienti da altre regioni. Per gli amanti delle varie cucine etniche, il Moscato Giallo si abbina molto bene con alcune pietanze tipiche della cucina asiatica.