Malvasia Nera: aromi e abbinamenti

Il Malvasia nera è un vino rosso prodotto dalle uve del vitigno Malvasia nera, originario del Peloponneso e delle isole greche, ma diffuso in molte regioni italiane, soprattutto in Puglia, Trentino Alto Adige e Basilicata. È proprio in queste zone caratterizzate da terreni calcarei e dolci colline dal clima tipicamente mediterraneo, con inverni miti ed estate poco piovose, che il vitigno cresce esprimendo a pieno le sue potenzialità.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

Il Malvasia nera è un vino secco corposo e coinvolgente. 
Si presenta all'aspetto con un intenso color rosso rubino, con riflessi tendenti al viola. 
Il profumo è avvolgente e persistente nonchè molto fruttato, con chiari sentori di frutti rossi e lievemente di ortica. 
Al palato si rivela essere un rosso equilibrato, morbido e dal sapore caldo e avvolgente. 
Ha una buona struttura e un tannino delicato, un risultato eccellente frutto di una vinificazione ben pianificata e in alcuni casi a una maturazione in barriques di rovere per 12 mesi.

Abbinamenti Malvasia Nera cibo

Il Malvasia Nera è un vino un rosso fermo molto versatile, che si presta a una grande varietà di abbinamenti. 
Per assaporarlo al meglio è consigliabile servire il Malvasia nera in un bicchiere Gran Cru, a una temperatura compresa tra i 16 e i 18°. L'abbinamento per eccellenza è con primi piatti dal sapore delicato, ad esempio insieme a risotti e zuppe. 
Risulta ideale per abbinamenti con portate a base di verdure, ma anche carni bianche e arrosti. Molto gradevole anche l'abbinamento con formaggi stagionati e preparazioni contenenti latticini, ad esempio pasta fresca ripiena di ricotta.