grappoli uva

Grillo

Il Grillo è un vitigno autoctono siciliano a bacca bianca, tipico delle provincie del trapanese, dell’agrigentino, del palermitano ed in minima parte anche del ragusano. La pianta vigorosa predilige terroir particolarmente sabbiosi ben esposti e soleggiati.
Dagli acini medio-grandi si ottiene un vino morbido, equilibrato, dall’ottima struttura gustativa e dalla buona acidità.

Caratteristiche, aromi, note di degustazione

Il Grillo è un nettare molto apprezzato in Sicilia e nel resto dello stivale.
Ad un primo esame visivo appare di un bel colore giallo paglierino carico, dai leggeri riflessi verdognoli.
Molto aromatico e profumato, al naso è intenso e delicato con interessanti note di frutti tropicali, di cui è possibile distinguere il mango e la papaia. Si percepiscono anche sentori erbacei, agrumati, floreali (di gelsomino e di zagara) nonché di pesca bianca.
Al gusto è sapido, fresco, minerale, armonico, dalla delicata acidità e dal finale piacevolmente lungo.

Abbinamenti vino Grillo cibo

Il Grillo è un vino sorprendentemente molto versatile.
Per la sua freschezza si abbina a pietanze a base di pesce, tipiche della tradizione culinaria siciliana: si presta alla perfezione per abbinamenti con il pescato fritto oppure cotto al forno, ed è ottimo abbinato con antipasti di frutti di mare, esalta con gusto i piatti di carni bianche.
Il Grillo accompagna idealmente zuppe di pescato, secondi di carne mista alla griglia e contorni di verdure anch’esse grigliate, ed esalta i profumi ed i sapori del carpaccio di vitello con sedano e fragole.
Si abbina ancora con salumi affettati e con formaggi freschi dalla breve stagionatura.
Il Grillo è ideale per ravvivare tavolate informali in compagnia dei membri della famiglia o degli amici di sempre.