Gewurztraminer: aromi e abbinamenti

Vino italiano proveniente dal sud Tirolo, il Gewurztraminer è anche conosciuto con il nome di Traminer aromatico. Le sue origini potrebbero essere collegate ad alcuni incroci tra vitigni facenti parte dell'Europa orientale e centrale, anche se molti lo associano al Savagnin francese. Molto diffuso infatti in Alsazia, dove la presenza dei suddetti vitigni è molto concentrata.
Viene prodotto in Alto Adige, a Termeno un piccolo paese in provincia di Bolzano, in Val Venosta, a Merano e in Val di Cembra.
Gli acini delle uve hanno un colore ramato quando raggiungono la giusta maturazione ma i vitigni non risultano molto rigogliosi e necessitano di molte attenzioni. Predilige i terreni argillosi e marmorei e certamente un'esposizione riparata; le viti sono parecchio produttive.

Caratteristiche e note di degustazione

Il Gewurztraminer è un vino decisamente aromatico, fresco e delicato.
Il nome stesso infatti vuol dire "speziato traminer" e prende spunto dalla località di produzione e dal sapore appunto speziato.
Il colore di questo vino è un giallo paglierino ricco di riflessi dorati con un caratteristico profumo aromatico e raffinato di acqua di rose, frutta tropicale e spezie come l'anice stellato e il pepe bianco.
Il sapore del Gewurztraminer è dolce, morbido sul palato e intensamente persistente, con sentori di frutta candita e chiodi di garofano insieme a noce moscata.

Abbinamenti Gewurztraminer cibo

I principali abbinamenti gastronomici suggeriti con questo vino speziato sono gli antipasti preparati con formaggi, verdure ed altri tipi di stuzzichini;è ideale sia come vi no da antipasto che da pasto o da meditazione.
Per le portate principali si consiglia l'abbinamento con piatti a base di carni bianche o di pesce (gamberi, aragoste e cruditè, risotti, fritture, grigliate, carni speziate).
Il Gewurztraminer è un vino perfetto da abbinare a piatti orientali come quelli della cucina giapponese e thailandese, in quanto ne esalta particolarmente il sapore.
Ottimo anche con i dessert, i tartufi e il fegato d'oca; sconsigliato invece con piatti molto salati oppure piccanti.
Da servire fresco e in un bicchiere da vino bianco.