bacche di bacco sfondo

Etna Rosso

La storia dell’Etna Rosso inizia al tempo della colonizzazione della Sicilia Orientale da parte dei Greci e dura ancora oggi in un trend in continua crescita. 
Questo possente vino Doc, come è facile dedurre dal suo nome, nasce ai piedi dell’Etna e deriva dall’unione di due vitigni: il Nerello Cappuccio e il Nerello Mascalese miscelati fra loro in percentuali diverse.

Caratteristiche e note di degustazione

Di un bel rosso carico inframmezzato da note che tendono al porpora, l’Etna rosso già alla vista appare intenso, con sfumature violacee man mano che invecchia. 
Il profumo, caratteristico e inebriante, ha una nota floreale che si armonizza perfettamente con altre tonalità che richiamano la vaniglia e la fragolina di bosco. 
Il sapore, altrettanto intenso e morbido, dialoga pienamente con la sua terra d’origine.

Abbinamenti Etna Rosso cibo

L’Etna rosso è un vino di una certa importanza con una gradazione alcolica intorno ai 12° e, come tale, richiede abbinamenti con pietanze robuste e piuttosto saporite. 
Eccezionali, per esempio, gli abbinamenti con primi piatti rigorosamente conditi con sughi a base di carne oppure con la carne alla griglia. 
Si può però osare anche di più e sperimentarlo in abbinamento a del pane casereccio accompagnato da pomodorini secchi sott’olio locali o da formaggio stagionato.